CIMITERO: RIDUZIONE TARIFFA LAMPADE VOTIVE

Pubblicato il: 19/03/2017 10:0

CIMITERO: RIDUZIONE TARIFFE DELLE LAMPADE VOTIVE

 

La tariffa del canone delle lampade votive del cimitero comunale, già oggetto di una riduzione nell’anno 2016 con delibera n. 22 del 29 aprile e le cui bollette non sono state ancora recapitate, è stata ulteriormente ridotta nell’anno 2017.  

L’8 marzo 2017 è stato deliberato (delibera n.13) un canone mensile di  0,80 + IVA per ogni lampada votiva accesa ininterrottamente per singolo loculo. Pertanto Il costo totale annuo per ogni lampada votiva è  11,71 (9,60 + € 2,11 di IVA al 22%) a cui bisogna aggiungere € 2,00 per la spedizione.

Confrontando la tabella sottostante si evince che dal 2014 (anno del nostro insediamento) ad oggi le tariffe sono state ridottecomplessivamente del 46,6% passando da € 21,96 (2014 e 2015) a € 18,30 (2016) € 11,71 (2017) con un risparmio di € 10,25 a loculo.

 

ANNO

2014

2015

2016

2017

CANONE MENSILE

​€   ​1,50

€   1,50

€   1,25

€ 0,80

TOTALE ANNUO

€ 18,00

€ 18,00

€ 15,00

€  9,60

IVA (22%)

€   3,96

€   3,96

          €   3,30

€  2,11

TOTALE 

€ 21,96

€ 21,96

€ 18,30

€ 11,71

 

Il tutto è stato possibile grazie al lavoro svolto per censire i punti luce per aggiornare l’anagrafe dei titolari di concessione e al lavoro di rifacimento dell’impianto elettrico che oltre a mettere in sicurezza e certificare l’impianto stesso, ha permesso la sostituzione di sorgenti luminose obsolete con quelle di nuova generazione (led) ottenendo un risparmio non solo energetico ma anche di riparazione ed aggiornamento tecnologico. 

E’ stata questa una scelta consapevole che ha permesso una riduzione dei costi di gestione a vantaggio dei cittadini e delle famiglie fontechiaresi riducendo le tariffe relative a tale servizio e garantendo un servizio più sollecito e capace di dare risposte immediate.  

E’ allo studio la fattibilità di un impianto fotovoltaico per rendere  la struttura cimiteriale autosufficiente dal punto di vista energetico  permettendo così di abbattere ulteriormente le tariffe.

In un periodo di difficoltà sociali ed economiche così diffuse, l’Amministrazione Comunale ha il dovere di lavorare in una duplice direzione sia dell’ottimizzazione dei servici pubblici che della possibile riduzione delle tariffe a carico dei cittadini. 

E’ quello che stiamo facendo dal 26 maggio 2014.