RISOLTA LA VERTENZA GIUDIZIARIA CON IL SIGNOR GABRIELE VINCENZO (VECCHIO PALAZZO AGOSTINI)

Pubblicato il: 22/07/2016 21:6

Clicca e leggi la storia ...

 

La  storia

Questa vicenda risale a diversi anni fa ( esattamente 30 anni fa) quando nel 1986, a seguito degli eventi sismici del 7 e 11 maggio 1984, veniva demolito un fabbricato, oramai fatiscente, di proprietà di Gabriele Vincenzo (il vecchio palazzo Agostini). 

Nel 1999 il sig. Gabriele Vincenzo citava in giudizio il Comune sia per non aver avviato la pratica per la richiesta di contributi per la ricostruzione del palazzo e sia per aver acquisitoillegittimamente l’area su cui sorgeva il palazzo stesso, trasformata nell’attuale piazza.

Il tribunale di Cassino con sentenza n. 648/09 del 25/06/2009, resa esecutiva il 23/03/2012 e notificata al Sindaco pro tempore il 20/04/2012 prot. n.1080, assolveva il Comune per la mancatarichiesta dcontributi per la ricostruzione del palazzo in quanto pericolante, in pessime condizioni già in epoca antecedente al sisma del 1984 e abbandonato da molti anni.  La stessa sentenza, però, condannava il Comune al pagamento della somma di € 13.500,00, oltre ad interessi e rivalutazione dei valori espressi all’attualità , per aver acquisito illegittimamente l’area in cui sorgeva il palazzo.

Con raccomandata a.r. del 30.09.2009 notificata il 7/10/2009 prot. n. 4808 il sig. Gabriele Vincenzo chiedeva il pagamento della somma  complessiva di €19.969,52 ( ovvero € 13.500,00 come da sentenza + € 6.469,52 per interessi e rivalutazione).

Non avendo adempiuto al pagamento, in data 19.02.2014 prot. N. 465 veniva notificato al Comune un atto di precetto con il quale il sig. Gabriele Vincenzo intimava  il pagamento della somma di € 67.225,68 ( comprensiva di interessi, rivalutazione, registrazione sentenza e spese varie).

Il Comune con atto di citazione in opposizione del 28/02/2014  chiedeva al Tribunale di Cassino la nullità della richiesta di €67.225,68 ed in via subordinata la rideterminazione della somma dovuta oltre rimborso delle spese legali.

Il giudizio veniva iscritto al NRG affari contenziosi del Tribunale di Cassino 993/14 che fissava una udienza l’11/05/2016 avanti la Dr.ssa Ciuffi.

L’attualità

Questa Amministrazione si è fortemente adoperata per risolvere definitivamente la spinosa vertenza ancor prima dell’udienza dell’11/05/2016 per non incorrere in un giudizio ancora più negativo. 

A seguito di colloqui ripetuti con il sig. Gabriele Vincenzo con il genero, l’ing. Gianluca Quadrini, si è giunti ad una soluzione ed è stata stipulata una convenzione ratificata con Delibera di Giunta n. 15 del 27.04.2016 con la quale il Comune si è impegnato a versare la somma di € 20.000,00 al sig. Gabriele Vincenzo, cha ha accettato a totale definizione e, quindi, nulla più può pretendere né per la sentenza 648/09 né per l’atto di precetto di € 67.255,68. 

La somma di €20.000,00 è stata suddivisa in quattro rate da € 5.000,00 cadauna  con scadenze 30 aprile, 30 giugno, 30 luglio e 30 agosto 2016.

Ad oggi sono state versate le rate di aprile, giugno e luglio.

Il tutto per il principio di trasparenza e di conoscenza della respubblica.

Fontechiari 22.07.2016  

  Il sindaco