EMERGENZA COVID-19 NOTA DEL SINDACO

Pubblicato il: 31/03/2020 18:52

Cari Concittadini, 
vi comunico che i casi positivi al coronavirus nel nostro paese sono complessivamente cinque.

Ai due già noti, se ne aggiungono altri tre nell'ambito delle persone già poste  in quarantena  e quindi  sottoposte ad isolamento e costante monitoraggio da parte dell`Asl.
Sono tutti in casa e  in buone condizioni di salute.

Anche per i primi due cittadini positivi  lo stato di salute è in continuo e progressivo miglioramento.

A tutti loro gli auguri sinceri di una pronta guarigione.

   SOLIDARIETA' ALIMENTARE

Con l'ordinanza n. 658 del Presidente del Consiglio dei Ministri, il Capo del Dipartimento della Protezione Civile ha deliberato la somma di euro 400.000.000,00 a favore dei Comuni quale misura urgente di "Solidarietà Alimentare".

La somma destinata al nostro Comune è di euro 10.799,33.

Tale somma, gestita congiuntamente al Consorzio AIPES, è destinata:

- ai nuclei familiari più esposti agli effetti economici dell'emergenza epidemiologica da Covid-19 e tra quelli in stato di bisogno

e potrà essere utilizzata per:

- buoni spesa finalizzati all’acquisto di generi
  alimentari;
- generi alimentari o prodotti di prima
  necessità;

secondo modalità che, a breve, verranno comunicate con apposito avviso.

Anche la Regione Lazio ha deliberato la somma di euro 5.140,68  per le stesse finalità. 

Ricordo che nessuno verrà lasciato solo, siamo a fianco di ciascuno di voi, non esitate a contattarci.

UNA MASCHERINA PER TUTTI

L' Amministrazione ha provveduto all'acquisto di mascherine da distribuire gratuitamente ai cittadini. Altre 400 mascherine sono state fornite dalla Regione Lazio. Una volta evaso l'ordine, sarà nostra cura comunicare le modalità di distribuzione.

IO RESTO A CASA

Ricordo che è di fondamentale importanza rispettare scrupolosamente i DPCM emanati al fine di evitare il contagio del virus.

In sintesi essi ci dicono essenzialmente di RESTARE IN CASA e di limitare le uscite solo ed esclusivamente per i SERVIZI ESSENZIALI.

Diverse persone disattendono, incautamente e con facilità disarmante, questa regola mettendo a rischio la propria salute e quella degli altri concittadini dimostrando, altresi, disprezzo per le leggi emanate.

E QUESTO NON VA BENE!
NON VA ASSOLUTAMENTE BENE! 

È mai possibile che non si riesca a capire che è un comportamento scorretto (punibile economicamente e penalmente) e che non fa altro che alimentare ancora di più questa pandemia?

All'uopo sono state allertate le forze dell'ordine affinché intensifichino i controlli per il rispetto delle disposizioni emanate.

QUARANTENA E RINGRAZIAMENTI

Oggi termina la mia quarantena durante la quale sono stato sempre in buona salute, senza sintomi.

L'ho vissuta serenamente come medico, per aver fatto fino in fondo il mio dovere e secondo le linee guida; rammaricato come Sindaco per essere stato lontano dalla voi in un momento così delicato. E di questo chiedo scusa.

È stato però un atto di estrema correttezza, di coerenza e di rispetto per tutti: cittadini, pazienti e familiari.

Da domani si torna in prima linea, in trincea, come Sindaco  e come Medico.

Ringrazio tutti i cittadini che, con senso civico, stanno rispettando scrupolosamente le disposizioni emanate, sono un esempio da seguire;

Ringrazio i miei collaboratori e i dipendenti comunali che, con alto senso del dovere e con tanta abnegazione, stanno gestendo questa emergenza sanitaria dimostrando, se mai ce ne fosse  ancora bisogno, che il Comune è sempre a fianco della sua Gente.
A loro la riconoscenza  della popolazione tutta e mia personale.

Ringrazio i "Blue Rangers"- Protezione Civile per il supporto che stanno fornendo. Anche a loro la nostra riconoscenza.

Ringrazio i tantissimi che mi hanno manifestato la propria solidarietà, non me l'aspettavo così numerosa;

Ringrazio, infine, i miei familiari che hanno vissuto questi giorni con tanta preoccupazione nel cuore e mai negli occhi.

"Siamo tutti sulla stessa barca, tutti  fragili e disorientati, ma nello stesso tempo importanti e necessari, tutti chiamati a remare insieme....….ci siamo accorti che non possiamo andare avanti ciascuno per  conto suo, ma solo insieme".

Questa citazione di Papa Francesco traccia la rotta da seguire, confido in ciascuno di Voi.

Il Sindaco